Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Attiviamo l'Oltrepò

Attiviamo l'Oltrepò

Premessa

di Riccardo Modesti

MappaArticolo georeferenziato

Quando Riccardo Modesti mi ha telefonato qualche giorno fa è stata una bella sopresa. Riccardo è stato un collaboratore prezioso di TigullioVino ma potremmo dire anche storico del vino in Italia su web visto che collaborava con l'ormai preistorico Winereport ai tempi d'oro già alla fine degli anni '90. Per un periodo le nostre strade si sono interrotte per problemi che non riguardavano i nostri rapporti personali, sempre ottimi e cordiali ma vicende esterne della vita. Poi il ritorno, che credo sarà in grande stile dal momento che ripartiremo con due nuove rubriche e una vecchia un po' rimodellata. Bentornato! Filippo

L’Oltrepò Pavese è una delle zone vitivinicole più importanti d’Italia in quanto a quantità prodotte ed estensione vitata. Si trova in Lombardia, precisamente in provincia di Pavia. E’ una terra di confine, in quanto limitata a ovest dalla provincia di Alessandria, a est dalla provincia di Piacenza, a sud dalla provincia di Genova. Storicamente rappresenta il bacino di approvvigionamento, sempre parlando di vino, più importante per la non distante Milano, dalla quale dista circa un’ora in auto.

La zona collinare, che è quella che ovviamente ci interesserà più da vicino, ha un orientamento ovest-est ed è vitata in maniera decisamente significativa, soprattutto andando verso est, dove si può parlare tranquillamente di monocoltura. La gamma di vini prodotta in questo territorio non ha quasi pari sul territorio nazionale, visto che si fa decisamente di tutto un po’. Misconosciuta a livello nazionale, dove viene quasi sempre accomunata al frizzante, alla damigiana e al suo vino più celebre, la Bonarda, è una terra decisamente magnifica in alcuni scorci.

Lo scenario è costituito da migliaia di aziende agricole, quasi mai dall’estensione significativa, che producono uva finalizzata alla produzione di qualche decina di tipologie di vino diverse, molte delle quali sconosciute ai più. E’ una terra che frequento con regolarità da alcuni anni, essendo io proprio di Milano, e che mi riserva sempre grandi sorprese, sia nel bene che nel male. Il percorso di questa nuova rubrica, e intanto ringrazio Filippo Ronco per avermi dato carta bianca su questo progetto, sarà lungo, perché le cose da dire saranno molte e la mia finalità sarà tentare di informare chi non sa neppure che in Oltrepò Pavese ci siano delle colline del contrario.

La partenza sarà di tipo informativo e basata sui fatti certi: saranno molte le cifre e diversi i focus di dettaglio sulle tipologie di prodotto più importanti. Saranno presentati gli attori istituzionali, quindi il Consorzio di riferimento, ma non solo. Se sarà possibile si farà anche informazione su alcune autentiche chicche extravino, e mi riferisco a una realtà artistica che veramente in pochi conoscono e che sto cominciando a conoscere pure io con grande stupore per la sua ricchezza. Saranno poi, infine e ovviamente, presentate aziende e vini, perché in fondo è sempre lì che si vuole andare a parare. E poi… Beh, e poi la fantasia e l’immaginazione non hanno limiti…

A presto, e buona lettura.


[Image credit: B&B I due Padroni on Vinix]

Letto 6333 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Riccardo Modesti

Riccardo Modesti

 Sito web
 e-mail

Sono nato nel 1967 a Milano e fino a qualche anno fa ho fatto il tecnico informatico: dopo una quindicina d'anni davanti a un monitor ho cominciato...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti