Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Eventi > Vino

"Autoctono si nasce" atto quinto!

DoveVia Scarlatti 33, Milano (MI) - Hotel Michelangelo a Milano

Quandoil 23 gennaio 2013

di Go Wine

MappaArticolo georeferenziato

Programma:
Ore 16,00 -18,30: Anteprima: degustazione riservata esclusivamente ad un operatori professionali (giornalisti, enoteche, ristoranti, wine bar)
Ore 18,30 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati
Nel corso della serata breve conferenza di presentazione

L’associazione Go Wine inaugura l’anno 2013 a Milano con l’appuntamento dedicato ai vini autoctoni italiani giunto alla quinta edizione. Il riferimento è legato al libro “Autoctono si nasce…” pubblicato da Go Wine Editore e ad altre iniziative che hanno sempre visto l’associazione privilegiare la cultura e la comunicazione a favore dei vitigni-vini di territorio. Nelle sale dell’Hotel Michelangelo sarà presentato un banco d’assaggio con una qualificata selezione di aziende italiane direttamente presenti; un’enoteca completerà il panorama della degustazione. Nel contesto di questo incontro uno spazio di riguardo sarà riservato all’associazione “E’ Ovada”, consorzio che raggruppa cinque aziende vinicole dell’Alto Monferrato e ospiti speciali dell’evento. Appuntamento quindi con un’importante selezione di vini, espressione di terroir nascosti e dai sapori nuovi, per un irripetibile viaggio tra i più insoliti e rari autoctoni italiani.

Le aziende che hanno sin da ora aderito al banco d’assaggio:

6 Mura – Giba (Ci); Cantina del Barone – Cesinali (Av) e Dell’Angelo – Tufo (Av); Cantina Sant’Andrea – Terracina (Lt); Cantine Lunae Bosoni – Castelnuovo Magra (Sp); Cantina dei Colli Amerini - Fornole di Amelia (Tr); Alessandro Carrozzo – Magliano (Le); Club del Buttafuoco Storico – Canneto Pavese (Pv); Cantina dei Colli Ripani – Ripatransone (Ap); Consorzio Vini Tipici di San Marino – San Marino; Gigante Adriano – Corno di Rosazzo (Ud); Lamole di Lamole – Greve in Chianti (Fi); Le Strie – Teglio (So); Longanesi Daniele – Bagnacavallo (Ra); Claudio Mariotto – Tortona (Al);  Monteoliveto di Casà – Monticello d’Alba (Cn); Moschioni – Cividale del Friuli (Ud); Pavese Ermes – Morgex (Ao); Pileum – Piglio (Fr); Randi – Fusignano (Ra); Sebastianelli Silvio – Guardia Sanframondi (Bn); Tenuta Santa Cecilia alla Croara – San Lazzaro (Bo); Vigna Petrussa – Prepotto (Ud); Villa d’Este – Senigallia (An);

Le aziende del Consorzio “E’ Ovada”
Forti del Vento – Ovada (Al); Azienda Agricola Gaggino – Ovada (Al); I Pola – Cremolino (Al); La Guardia – Morsasco (Al); Rossi Contini – Ovada (Al)

Nella selezione in Enoteca i vini di:
Avide – Ragusa; Ca’ da Meo – Gavi (Al); Cantina Cardeto – Orvieto (Tr); Cantine Marisa Cuomo – Furore (Sa); Conte Leopardi Dittajuti – Numana (An); Dionigi – Bevagna (Pg); Di Majo Norante – Campomarino (Cb); De Tarczal – Marano d’Isera (Tn); Innocenzo Turco – Quiliano (Sv); Le Battistelle – Monteforte d’Alpone (Vr); Pizzulin Denis – Prepotto (Ud); Rivera – Andria (Bt); Scubla Roberto – Premariacco (Ud); Terzini – Tocco di Casauria (Pe); Tiberio – Terranova Bracciolini – (Ar); Zidarich – Duino Aurisina (Ts)

I vitigni protagonisti:
Arneis (Piemonte), Biancale (San Marino), Canaiolo (Toscana), Carignano (Sardegna), Cesanese (Lazio), Ciliegiolo di Narni (Umbria), Cortese (Piemonte), Croatina (Lombardia), Dolcetto (Piemonte), Fiano di Avellino (Campania), Frappato (Sicilia), Garganega (Veneto), Granaccia (Liguria), Grechetto (Umbria), Greco di Tufo (Campania), Lacrima di Morro (Marche), Marzemino (Trentino), Montepulciano (Abruzzo e Marche), Moscato di Terracina (Lazio), Negroamaro (Puglia), Nero di Troia (Puglia), Passerina (Lazio), Pecorino (Abruzzo e Marche), Piedirosso (Campania), Pignoletto (Emilia Romagna), Pignolo (Friuli), Priè Blanc (Valle d’Aosta), Refosco dal Peduncolo Rosso (Friuli), Ribolla Gialla (Friuli), Ripoli-Fenile-Ginestra (Campania), Sagrantino (Umbria), Schioppettino (Friuli), Timorasso (Piemonte), Tintilia (Molise), Tocai Friulano (Friuli), Uva Longanesi (Emilia Romagna), Verdicchio (Marche), Vermentino (Liguria), Vitovska (Friuli)


Il costo della degustazione per il pubblico è di € 18,00 (€ 12,00 Soci Go Wine, Rid. soci associazioni di settore € 15,00). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata. L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2013.


Per informazioni:

Associazione Go Wine
Tel: 0173/364631
Fax: 0173/361147
E-mail: stampa.eventi@gowinet.it entro le ore 12 di mercoledì 23 gennaio p.v..

Letto 2880 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Go Wine

 Sito web
 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti