Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Vino in garage

Vino in garage

I Vini di Andrea

di Luca Risso

MappaArticolo georeferenziato

Ecco le prime analisi di Claudia Donegaglia sui campioni pervenuti dai garagisti di Vino in Garage.

Quando ho accettato l’invito di Luca di collaborare con i garagisti , non sapevo a quale avventura sarei andata incontro, ho detto si in maniera impulsiva senza pensarci ; non mi aspettavo un mondo così articolato e complesso. L’idea delle analisi mi è venuta in quanto il vino si fa anche con i numeri, sono i risultati analitici dei principali parametri che possono dare un’idea precisa dello stato evolutivo del vino.
Abbiamo lanciato l’idea ed i primi quattro campioni sono arrivati.

La settimana prenatalizia è fortunatamente un disastro dal punto di vista lavorativo: sembra improvvisamente che tutti, nonostante la temperatura esterna, stiano morendo di sete. Arrivo a casa dal lavoro e trovo il primo pacco in corridoio ad aspettarmi, leggo il mittente , strappo la carta che ne riportava le indicazioni lo avverto per mail che il pacco è arrivato e mi metto a cenare. Premetto che ho una memoria a breve termine alquanto labile, il mittente al momento non mi evocava nulla non ricordavo di che tipo di vino si trattasse, com’era stato vinificato, la zona geografica di provenienza.

Vedo che si tratta di due campioni di vino rosso, trascrivo le indicazioni del tappo su un’etichetta che mi permettesse di non commettere errori e cerco di portare i vini a temperatura ambiente. Ma la pazienza si sa, non è connaturata nel mio DNA e dopo un po’ verso il contenuto delle bottiglie i due bicchieri da degustazione ed inizio a scrivere le prime annotazioni , senza preoccuparmi della temperatura di servizio, in cucina giovedì sera ho scritto le prime annotazioni.

Campione A ( assaggio del giovedì sera) totalmente alla cieca.
Sentori leggermente vegetali , di erba tagliata, , gomma bruciata, leggermente chiuso , un leggero sentore di formaggio affumicato, bellissimo colore, pieno vivace, tonalità cromatica spettacolare.
Al gusto feccioso con sentori di terra, tannino poco presente, anzi quasi vuoto, con una forte percezione di acidità volatile.

Campione B (contrassegnato con un pallino, assaggio del giovedì sera) completamente alla cieca.
Primo naso spettacolare con una complessità olfattiva intrigante , con un leggero sentore di frutta cotta che mi fa pensare allo stress idrico ed a uve scottate dal sole o leggermente surmature. Al gusto compare una leggera tannicità ma sento molto evidente l’acidità volatile. 

Scrivo queste considerazione, ricolmo i bicchieri per l’assaggio del giorno seguente, chiudo le bottiglie per le analisi e non ci penso più. Il giorno dopo i numeri mi parlano fondamentalmente di due vini quasi uguali a livello analitico e nella mia testa penso al mio vino ideale: l’olfatto del secondo con il corpo del primo. Arrivo a casa rileggo la mail del mittente e scopro che era un Montepulciano, vado in cucina ad assaggiare i due bicchieri di vino finalmente arrivati a temperatura.

Il campione A finalmente si è aperto, l’odore di formaggio e gomma è sparito e il naso rivela una bella frutta rossa , una ciliegia matura pronta per essere mangiata,  al gusto la percezione della volatile sentita la sera prima è sparita ed ha lasciato il posto ad una bella e guizzante tannicità. Il campione B invece ha mantenuto la complessità olfattiva della sera precedente, al gusto ha lasciato la percezione della volatile a favore di una tannicità meno invasiva del campione precedente. Test all’aria superato alla grande.

Considerazioni finali: la fecciosità mostrata del campione A è data un’eccessiva lunghezza della macerazione che ha dato si più estratto del secondo campione ma ne è andato a discapito della complessità olfattiva. Per quanto riguarda il non voler usare anidride solforosa, dopo aver assaggiato i vini mi sento di dire che poi la scelta non è stata del tutto sbagliata, in quando e sto giudicando dalle percezioni organolettiche, partivate entrambi da uve con un buono stato sanitario.

Se il vino fosse il mio colmerei bene i contenitori, assaggerei il vino una volta alla settimana. Poi prima della stagione calda, alla fine dell’inverno farei una bella chiarifica con albume, non più di 5 gr/hl questa è la dose che userei ora ma a fine inverno con ogni probabilità ne servirebbe molto meno.
Dopo una settimana farei un travaso all’aria , aggiungerei 6 gr/hl di metabisolfito e farei un nuovo controllo analitico. Passerei ad imbottigliare entro l’estate, senza se e senza ma.


Analisi dei campioni

Campione A
alcol distillazione 13,38
Zuccheri 2,03
acidità totale 5,74
ph 3,53
ACIDITà VOLATILE 0,69 ACIDO MALICO 0,17
LATTICO 0,54
SOLFOROSA 27

Campione B
alcol distillazione 13,26
Zuccheri 2,38
acidità totale 6,10
ph 3,52
ACIDITà VOLATILE 0,50 ACIDO MALICO 0,38
LATTICO 0,22
SOLFOROSA 28


[Foto di Marilena Barbera in licenza Creative Common 2.5 su Vinix]

Letto 7845 voltePermalink[75] commenti

75 Commenti

Inserito da Domenico Nicolò

il 24 dicembre 2012 alle 10:34
#1
Ciao Claudia,
non so se è possibile discutere sui risultati ma, c’è una cosa che mi ha colpito.
Se ho ben capito, il primo vino di Andrea al primo assaggio era praticamente da buttare nel lavello mentre il giorno dopo lo stesso vino era più che buono.
Ciò significa che c’è il rischio che una apra una bottiglia di buon vino ma in un primo momento beva una bevanda che andrebbe buttata mentre il giorno dopo la stessa bottiglia regala può regalare sentori di frutta rossa ecc. ecc.?

Colgo l’occasione per augurare a tutti buon Natale.
Domenico

ps: temo ( a parte tutto il resto) che se il vino di Andrea ha avuto 28 di solforosa senza aggiunta di solfiti, che il mio possa allora superare tranquillamente i 100.

Inserito da Bernardo Camboni

il 24 dicembre 2012 alle 10:56
#2
Domenico

rassicurati... fino a 150/160 è tutto lecito :-)

Auguri e Buone Feste a tutti

bernardo

Inserito da Luca Risso

il 24 dicembre 2012 alle 11:23
#3
@Domenico
Tante costose e grandi bottiglie appena aperte sono imbevibili, ci sarebbero 1000 esempi ma il montepulciano in particolare di un paio di big è noto per comportarsi così.... capisc'amme! ;-)
Non è affatto detto. La maggior parte dei lieviti produce molta meno SO2. Inoltre quella aggiunta spesso in questi stadi di vita del vino sparisce rapidamente

Luk

Inserito da Domenico Nicolò

il 24 dicembre 2012 alle 16:06
#4
OK Bernardo, io però il vino lo devo bere io e parenti amici (sempre se non è da buttare) perciò anche se per legge è lecito, non vorrei avere una così elevata solforosa perchè .......... proprio tanto bene non fa.

Si Luca, sapevo che ci sono delle bottiglie il cui vino ha bisogno di essere ossigentao alcune ore prima di essere consumato ma, sapevo si trattava di vino abbstanza invecchiato, non immaginavo che anche quello di tre mesi fa potesse avere queste problematiche.
Quello che mi fa pensare è che Andrea rischia di stappare una bottiglia da offrire ai commensali e fare una "pessima figura" mentre con lo stesso vino il giorno dopo farebbe felici parenti ed amici ......

Inserito da Luca Risso

il 24 dicembre 2012 alle 17:24
#5
Sbagliatissimo Domenico. E' esattamente il vino giovane che ha bisogno di una energica ossigenazione. Il vino molto vecchio è assai più delicato e va trattato con i guanti. Io personalmente apro ore prima anche i bianchi giovanissimi, se non altro per fare andare via tutti i sentori lievitosi. Se non rimane niente il vino non vale niente.

Ripeto che le analisi servono proprio per tarare gli interventi, SO2 compresa, perché nessun vino è uguale a un altro

Luk

Inserito da Antonio Gabriele

il 24 dicembre 2012 alle 18:41
#6
salute a tutti,
il vino prodotto questa estate lo stiamo già degustando e rispetto alla precedente segnalazione in cui si avvertiva un odore acidulo o solforoso adesso sembra essere meno presente, in attesa della risposta analisi auguro a tutti buone feste
Antonio

Inserito da Bernardo Camboni

il 24 dicembre 2012 alle 18:53
#7
Domenico,
Vedila dal verso giusto e per persone scelte....aggiungi ancora SO2 e servilo con amanita trifolata...

Ancora Buone Feste

Inserito da Domenico Nicolò

il 25 dicembre 2012 alle 00:30
#8
Ho capito Luca, non l'avrei mai detto.
A questo punto vorrei chiedere: la differenza (aprendo una bottiglia e bevendola subito invece di aprirla alcune ore prima) è minima o notevole ?
Domenico

Inserito da claudia donegaglia

il 25 dicembre 2012 alle 08:45
#9
Auguri a tutti di Buon Natale.
@Domenico il vino va aspettato, va bevuto con tutti i cinque sensi, cercando di berlo alla giusta temperatura di servizio e cosa più importante, con la mente libera da preconcetti costituiti.
Quindi oggi quando metterete a tavola il vostro vino fatelo con questo atteggiamento, senza tanti atteggiamenti costruiti ma raccontando la vostra passione di garagisti Auguri di nuovo a tutti

Inserito da Bernardo Camboni

il 25 dicembre 2012 alle 12:38
#10
Claudia
Auguri anche a te
in attesa di tue ..

Bernardo

Inserito da claudia donegaglia

il 25 dicembre 2012 alle 14:56
#11
Bernardo preparati a scrivere le tue note di vinificazione giovedì ci saranno le analisi
auguri cari
claudia

Inserito da Luigi Bellucci

il 25 dicembre 2012 alle 22:09
#12
Giustissimo Claudia ... il vino va aspettato ... se hai sete va bene l'acqua. Il vino ti deve dare emozioni, ti deve stupire, ti deve raccontare di sé ... insomma deve essere in un certo senso il nostro oggetto transazionale, in cui rifugiarci e con il quale viaggiare all'indietro nel tempo alla ricerca dei nostri ricordi infantili, alla ricerca di sensazioni nuove, ma spesso già vissute.
Oh ragazzi, mo sempre con moderazione! Prudenza e buon senso, specialmente in queste feste di fine anno.
Un brindisi virtuale in rete con tutti voi e i vostri "Ottimi" vini ... da un romagnolo genovesizzato o genovese romagnoleggiante!

Inserito da Bernardo Camboni

il 25 dicembre 2012 alle 22:16
#13
Claudia
Note pronte - aspetto a postarle su un apposito link ? attendo prima che tu apra le danze ? Luk che mi dici ??

Luigi, brindisi virtuale effettuato... (più vivo che virtuale..)

Inserito da claudia donegaglia

il 25 dicembre 2012 alle 22:21
#14
Veramente le note mi servirebbero per trarre le conclusioni dopo le analisi, in tutti i casi, aspettiamo Luk
claudia

Inserito da Maikol Pieruccioni

il 26 dicembre 2012 alle 00:23
#15
Buonasera,
ho fatto l'assaggio di Natale dopo aver imbottigliato
una boccia da 0,75
non ho fatto l'analisi perchè sono al primo anno di vendemmia
con il mio vigneto,
come in altri post ho detto il mio 'vino' è stato fatto con
Merlot: gradi babo alla vendemmia 20
sangiovese : gradi babo alla vendemmia purtroppo 15 non è riuscito a maturare.
Ho corretto con zuccheraggio il grado alcolico,
profumi del vino buoni(molto fruttosi)
ma al gusto è molto molto aspro.
Secondo Voi la causa è stata la scarsa maturità del Sangiovese?
Devo buttarlo,aspettare,agire in qualche modo?

Grazie Tante Maikol

Inserito da claudia donegaglia

il 26 dicembre 2012 alle 10:04
#16
Ciao Maikol,
la prima domanda : in che zona ti trovi, il tutto per avere un'indicazione di massima di che tipo di sangiovese stiamo parlando.
Pultroppo il Sangiovese ha di suo che se non raggiunge una buona maturità fenolica rimane aspro , tannico e vegetale.
Mi viene da suggerire una chiarifica con albume per togliere la sensazione dii aspro , operazione da fare solo quando deciderai di imbottigliare il tuo prodotto..
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 26 dicembre 2012 alle 13:30
#17
Eccomi,

Buon Natale (passato)!!

Ero li per rispondere alla mail di Claudia, quando mi sono detto: possibile che in questi giorni nessuno sia intervenuto sul ns. amato portale e sorpresa! si parlava del me :-D

Oltre a ringraziare per l'ennesima volta (non sarà mai abbastanza) Claudia per la disponibilità e Luca per la passione con cui porta avanti il portale, mi trovo a dover fare un paio di ulteriori domande:

Fare un mix fra i due vini è plausibile/conveniente?
Una eventuale chiarifica/travaso all'aria/aggiunta di MBS (Febbraio) e imbottigliamento (Marzo) potrebbe andare?

Alla luce di quanto sopra, quale sarebbe (secondo te Claudia) la strada da intraprendere il prossimo anno per evitare/ridurre i problemi evidenziati dalla vinificazione di quest'anno?

@Domenico: conoscendo il mio vino, e conoscendo i miei soliti commensali, riempio la bottiglia e la lascio aperta almeno 2/3 ore prima di berlo ;-) quando mi capita l'amico che vuole saperne di più o che ama assaggiare, lo porto in taverna e gli faccio sentire la differenza con quello spillato direttamente dal contenitore!

Grazie ancora!

Cin cin
ANdrea

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 26 dicembre 2012 alle 13:34
#18
@Claudia:

cit Claudia: in quando e sto giudicando dalle percezioni organolettiche, partivate entrambi da uve con un buono stato sanitario.

La vigna e quindi l'uva era la stessa per tutti e due, le variabili sono la vinificazione e la location, (più lunga e più calda) per il campione A

Inserito da claudia donegaglia

il 26 dicembre 2012 alle 18:11
#19
@Andrea , per il taglio fra i due vini. Al momento del mio assaggio il tuo vino , più tannico,guadagnava nella complessita' olfattiva con il vino di tuo suocero.
Io francamente li berrei già così solo dopo il travaso, il rosso deve essere tannico, in tutti i casi la tannicità in primavera sicuramente si sarà livellata.
Prossimo anno : un'aggiunta di metabisolfito in macerazione, tempi più corti di macerazione e la feccia sarà sicuramente minore.
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 26 dicembre 2012 alle 18:27
#20
Grazie Claudia! pensavo a un taglio con quello del suocero nella speranza di recuperare un po di ""naso""
Qualora l'uva fosse in condizioni sanitarie buone, 3g/hl in macerazione possono essere sufficienti?

buona serataaa!

Inserito da claudia donegaglia

il 26 dicembre 2012 alle 18:32
#21
Ne parliamo vendemmia 2013 ( se farò ancora l'enologo)
buona serata anche a te
claudia

Inserito da Luca Risso

il 26 dicembre 2012 alle 18:56
#22
Pant pant.... scusate ma emergo solo ora da una due giorni gastonatalizioparentale che mi ha tenuto un po' lontano dalla tastiera. Dove eravamo rimasti? Facciamo un altro post per il vini di chi?
Luk

Inserito da claudia donegaglia

il 26 dicembre 2012 alle 19:16
#23
LuK allora domani avro le analisi del vino di Berrnardo ed ho già scritto le mie considerazioni dell'assaggio , assaggio fatto alla ciechissima e stiamo chiedendo lumi su come muoverci per i pross due campioni
cla

Inserito da Luca Risso

il 26 dicembre 2012 alle 19:23
#24
Potremmo (ma se preferite diversamente per me è uguale) appendere ancora qui le analisi di Bernardo e aprire un post nuovo per i successivi campioni. Sempre se Bernardo non si offende perché vuole un post tutto suo :-)))))
Luk

Inserito da Maikol Pieruccioni

il 27 dicembre 2012 alle 07:19
#25
Buongiorno,
grazie tante a Claudia,
io Comunque abito a Massarosa provincia di Lucca,
il clone di Sangiovese che ho pintato dovrebbe essere
stato individuato a Castelgiocondo Montalcino.

Grazie Mille e buon fine anno a tutti

Maikol

Inserito da Bernardo Camboni

il 28 dicembre 2012 alle 18:59
#26
Claudia & Luk
leggo ora dopo 2 gg offline. Per me nessun problema, qui o separatamente fate voi. Piuttosto poichè Claudia mi chiede di inviare delle note informative non so sde vanno inserite prima o dopo.

Bernardo

Inserito da Luca Risso

il 28 dicembre 2012 alle 19:55
#27
OK, Nuovo post allora!
Luk

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 04 febbraio 2013 alle 23:54
#28
Salve amici!

Domandina1: visto che è quasi l'ora del secondo travaso e voglio seguire i consigli della ns. gentilissima Claudia, non avendo mai usato il MBS, cosa devo acquistare esattamente? vanno bene le ""pasticche di Tannisol"" (si chiamano così?) o meglio usare quello in polvere? se il secondo: va sciolto prima in una piccola quantità di vino o basta buttarlo nel contenitore prima di versarci sopra il vino?

Domandina2: la chiarifica con bianco d'uovo, trattandosi di dosi piuttosto ridotte, va bene se ne monto 1 e attingo dal prodotto già montato la quantità necessaria? (penso di si) ma chiedere è lecito... ;-)

Grazie e buona notte!
Andrea

Inserito da Luca Risso

il 05 febbraio 2013 alle 07:11
#29
@Andrea
Hai risposto da solo ad ambedue le domande!
:-)
Sia che si usi il tannisol che la polvere per me è meglio scioglierli prima in un po' di vino (o acqua).
Luk

Inserito da Bernardo Camboni

il 05 febbraio 2013 alle 08:29
#30
Andrea, ricordati che Tannisol npn è MBS al 100%, regolati quindi con la quantità una volta scelta la dose.

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 05 febbraio 2013 alle 09:05
#31
Grazie ragazzi!!

Inserito da claudia donegaglia

il 05 febbraio 2013 alle 13:07
#32
Ciao a tutti,

Non sono per i composti complessi ma per il mbs classico, quindi metabisolfito puro punto.
Per praticità esistono anche le pastiglie dosate a prova ti errore, tipo Effergan.
La seconda domanda: ti sei fatto la domanda e ti sei dato la risposta, ricordati solo il sale nell'albume.
ciaooo
cla

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 05 febbraio 2013 alle 13:16
#33
Grazie Claudia!

si il sale lo ricordavo! ;-)

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 febbraio 2013 alle 11:09
#34
AAAAA cercasi bella e fredda giornata... devo travasare!! :D

Inserito da claudia donegaglia

il 18 febbraio 2013 alle 17:20
#35
Ciaooo
hanno promesso freddo per mercoledì, su su che manca poco
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 febbraio 2013 alle 17:49
#36
Ciao Claudia!!!

Il problema è che devo chiarificare...,
sperando che ci prendano, sembrerebbe ci sia la possibilità di un paio di belle giornate a fine mese!

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 febbraio 2013 alle 17:53
#37
è appena arrivato un sms da mia moglie, il corriere ha appena scaricato
tappatrice, tappi e bottiglie... :D

sperem!

Inserito da claudia donegaglia

il 18 febbraio 2013 alle 20:32
#38
io imbottiglio il 27-28 1° marzo ...se ti vuoi unire a noi..
buon lavoro
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 febbraio 2013 alle 22:38
#39
Ma tu imbottigli la vendemmia 2011?!
È quello che avrei voluto fare, ma a questo punto se ne riparla la settimana di Pasqua...

Buon lavoro a te! :D

Inserito da claudia donegaglia

il 19 febbraio 2013 alle 07:26
#40
Grazie. Imbottiglio la vendemmia 2012 fermentata ed affinata in acciaio, poi un pò di albana vendemmia 2011
a presto
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 22 febbraio 2013 alle 12:02
#41
Buongiorno ragazzi!

Chiarifica (7ghl) eseguita, ora non resta che sperare in una bella giornata fra 7-10 giorni!

Qualora non si presentassero giornate serene, travasare con cielo nuvoloso può rappresentare un problema??

andrea

Inserito da Bernardo Camboni

il 22 febbraio 2013 alle 12:42
#42
Andrea, fai un bel corriere e spedisci tutto da me... qui il sole e le belle giornate non mancano mai

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 22 febbraio 2013 alle 14:05
#43
Hehe quasi quasi... :-D

Inserito da claudia donegaglia

il 22 febbraio 2013 alle 14:46
#44
Andrea fai finta che nn ti abbia detto nulla, ma l'anno scorso ho imbottigliato sotto la neve.....

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 22 febbraio 2013 alle 15:14
#45
Ma comunque sia, meteo o non meteo fra al Max 10gg il travaso s'ha da fare! (vorrei evitare il sentore di uovo bollito :) )

Inserito da claudia donegaglia

il 22 febbraio 2013 alle 15:30
#46
bravo 7 gg meglio
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 22 febbraio 2013 alle 15:38
#47
Grazie x la precisazione...!!! :-D

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 26 febbraio 2013 alle 00:09
#48
http://db.tt/tszXmznn

In esclusiva.... :D

Inserito da Luca Risso

il 26 febbraio 2013 alle 09:07
#49
Wooow!!
:-)
Luk

Inserito da claudia donegaglia

il 26 febbraio 2013 alle 21:09
#50
ho impiegato 2 gg per capire che si trattava diell'etichetta , perdonatemi
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 27 febbraio 2013 alle 08:14
#51
hahaha...

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 07 marzo 2013 alle 10:39
#52
>Inserito da Andrea D'Ascanio

>@Claudia: Avresti tempo/voglia di riassaggiarlo prima che lo imbottigli?
>mi da l'impressione che all'olfatto sia peggiorato (non un aumento delle puzzette, >piuttosto una diminuzione della già leggera nota fruttata "un po inerte")
>andrea

>Inserito da claudia donegaglia

>@Andrea .Io nn ho nessun problea ad assaggiarlo nuovamente.Ti chiedo per capire >meglio la nota di peggioramento quando l'hai avvertita? probabilmente è basso di >solforosa libera. fammi sapere.

>Inserito da Andrea D'Ascanio
>Grazie Claudia, francamente non so spiegartelo, forse o forse più che forse è >soltanto una mia ""pippa mentale"", sarà che negli ultimi 20gg ho stappato parecchie >bottiglie (buonette) e adesso che ho riassaggiato il mio, mi sembra "inerte"
>Aspetto fino a domani, poi torno a spillarne un po per un nuovo assaggio.
>La prossima settimana ti spedisco un campione!
>Grazie per ora!
>andrea

>Inserito da Luca Risso
>Non mi preoccuperei troppo. Anche la bottiglia farà la sua parte.
>Luk


Per continuare il discorso nel giusto topic..

Ieri ho fatto il primo assaggio post chiarifica, travaso e solfitazione, correggo quanto scritto sopra, al naso è decisamente migliorato!!

@Claudia, approfitterò comunque dalla tua disponibilità! Sabato ti spedisco un campione!

andrea

Inserito da claudia donegaglia

il 07 marzo 2013 alle 12:47
#53
ciao vuoi solo l'esame organolettico?
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 07 marzo 2013 alle 14:04
#54
Ciao Claudia,

Diciamo più che altro un parere esperto! :-)
anche perchè, rispetto alla volta precedente cosa potrebbe essere cambiato oltre alla solforosa?

andrea

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 11 marzo 2013 alle 13:47
#55
Buongiorno amici!

@Claudia: ti ho spedito il campione (pacco celere3) dovrebbe arrivare con SDA fra mercoledì e giovedi.

Grazie fin da ora!
andrea

Inserito da Bernardo Camboni

il 11 marzo 2013 alle 22:11
#56
Andrea... a forza di inviare campioni...avrai ancora qualcosina da bere a Pasqua ???:-)

Inserito da claudia donegaglia

il 12 marzo 2013 alle 06:26
#57
Ciao Andrea, leggo solo ora. Ok aspetto il vino.
Vuoi anche un paio di analisi o solo la valutazione organolettica?
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 12 marzo 2013 alle 08:25
#58
Buongiorno a todos!

@Bernardo: tranquillo, ho ancora una cinquantina di litri ;-)

@Claudia: se ne hai tempo e voglia la So2, altrimenti basta la sola valutazione organolettica :-)

andrea

Inserito da claudia donegaglia

il 12 marzo 2013 alle 16:29
#59
ok sarà fatto
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 marzo 2013 alle 09:54
#60
In Ansia da verdetto....!

:-D

Inserito da Bernardo Camboni

il 18 marzo 2013 alle 10:53
#61
Andrea... ti capisco.. questo sab abbiamo il ns piccolo wine contest dell'isola...con giurati troppo severi :-P

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 18 marzo 2013 alle 11:12
#62
Il problema è questo...

Incollo un Tweet di sabato mattina scritto da Claudia:

""Il vino di Angelo, di claudia donegaglia http://t.co/WI48QU37E3 via @tigulliovino Andrea deve sistemare il rosso , aiutiamolo""

è dalle 8:00 di Sabato che sono in ansia... ;-)

Inserito da claudia donegaglia

il 19 marzo 2013 alle 06:02
#63
Andrea buongiorno. Finalmente ho assaggiato il vino.
Il colore è integro brillante, l'olfatto è pulito, il frutto è integro senza elementi negativi, aperto pieno.
Al gusto è ancora tannico, energico, con una bella acidità
Oggi controllo la solforosa poi mi farò risentire ciaoooo
claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 19 marzo 2013 alle 09:07
#64
Buongiorno a te!

spèspèspè... ma allora tu vuoi farmi morire, è da sabato che il tuo tweet ""Andrea deve sistemare il rosso , aiutiamolo"" mi ronza in testa ed evoca scenari disastrosi!

che stia diventando ansiogeno!? hahaha :-D

Quindi lunedì posso imbottigliare tranquillo?!?

Grazie ancora Claudia..!!!

andrea

Inserito da Luca Risso

il 19 marzo 2013 alle 09:10
#65
Andrea cosa vuoi prima di imbottigliare, i tre bicchieri?? :-P :-D
Luk

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 19 marzo 2013 alle 09:19
#66
Hehehe... :-D

Inserito da Bernardo Camboni

il 19 marzo 2013 alle 09:47
#67
Andrea.. probabile ritorno dalle tue parti a breve.. prima di far fuori tutto lascia un ricordo x me...

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 19 marzo 2013 alle 09:55
#68
Inutile che ti dica che ti aspetto...!

mi raccomando fai un fischio!

Inserito da Bernardo Camboni

il 19 marzo 2013 alle 09:58
#69
ok grz - attendo notizie dalla federazione se confermano la manifestazione... :-)

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 12 luglio 2014 alle 10:02
#70
Buongiorno amici!

Claudia, come anticipato al GWC, il montepulciano che 1 mese fa "friccicava" forte, ergo stava svolgendo la FML, adesso "friccica" appena appena...

Come mi muovo? aspetto che finiscano tutte le attività? un bel travaso all'Aria, qualche g di MBS e lo rimetto in barrique!?

La barrique devo lavarla e lasciarla scolare un paio di gg? o non serve?

grazie 1000000

A.

Inserito da claudia donegaglia

il 04 agosto 2014 alle 12:37
#71
Eccomi, anche se ho risposto in pvt.
Appena terminata la FML generalmente io in cantina aspetto un paio di giorni, poi travaso all'aria, un grammo di solforosa e mando tutto nel contenitore di destinazione.
Un travaso contro rame non farebbe male.
Saluti a tutti
Claudia

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 04 agosto 2014 alle 14:51
#72
Travasato questa mattina, ora barrique sciacquata e messa ad asciugare, non ho usato il rame perché non dava puzza da chiusura, ma cmq la pompa è in ottone. Domani l'altro ripasso in barrique e aggiungo 5g/hl di MBS. Penso non serva bruciare i dischetti nella botte visto che la riempio subito, giusto?

Grazie
A.

Inserito da claudia donegaglia

il 04 agosto 2014 alle 16:43
#73
No non servono i dischetti, ma mi raccomando la botte ben asciutta
Di che paesaggio e'che non ricordo con precisione?

Inserito da Andrea D'Ascanio

il 04 agosto 2014 alle 23:32
#74
Dici che 2gg bastano? Quarto, ma era ferma da un po...

Inserito da claudia donegaglia

il 05 agosto 2014 alle 04:26
#75
Si bastano se la tieni a testa in giù ed in un ambiente ben ventilato.
Ferma da un po?
Speriamo non abbia avuto sentori di smalto o similari

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luca Risso

Luca Risso

 Sito web
 e-mail

Il mio interesse per il vino è cosa relativamente recente. Risalgono a ottobre 2001 i miei primi due post per chiedere informazioni sul...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti