Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Vino

God Save the Wine... a Roma

DoveVia Nazionale 183, Roma (RM) - Teatro Eliseo di Roma

Quandoil 21 novembre 2012

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Arriva nella capitale l’evento che ha lanciato il manifesto della “terza via” per comunicare il vino.

Il 21 novembre al Teatro Eliseo di Roma, 16 cantine di altissimo livello presentano le proprie etichette al pubblico romano. In abbinamento il nuovo spettacolo “semiserio”dedicato al vino interpretato dal sommelier-informatico Andrea Gori e dal Gastronomo Leonardo Romanelli. Dopo anni di successi in Toscana “God Save The Wine”, il format di presentazione delle eccellenze enologiche italiane ideato e organizzato dal cyber-sommelier Andrea Gori con il direttore della rivista cult Firenze Spettacolo Leonardo Tozzi e Riccardo Chiarini di Promo Wine, supera i confini regionali per una serata a teatro nel cuore di Roma il 21 novembre.

Nello storico Teatro Eliseo si svolge la tappa romana di quella che è già stata ribattezzata la “terza via” per comunicare il vino, attraverso un cartellone di appuntamenti che dal 2010 riesce a far incontrare, in location inedite, i produttori di vino con un vasto pubblico di enoappassionati, secondo una formula che si allontana dagli astrusi sofismi dettati da autoproclamati eno-profeti e al tempo stesso degli abbeveratoi di piazza tipici dei fin troppo numerosi eventi dedicati al vino degli ultimi tempi. Con queste premesse God Save The Wine ha registrato nelle prime due edizioni numeri davvero importanti: 200 aziende e 6000 appassionati partecipanti, 800 etichette in degustazione, 150 video realizzati per oltre 1000 visualizzazioni su Youtube per oltre 20 date in altrettante location inedite.

La tappa nella capitale prevede un adattamento alla location che la ospita attraverso uno spettacolo “semiserio” sul vino interpretato dallo stesso Andrea Gori e dal noto gastronomo Leonardo Romanelli (dalle 21.00 alle 21.30). Il pubblico potrà immergersi per qualche ora in un viaggio alla scoperta del vino e di alcuni dei suoi migliori interpreti: al Teatro Eliseo sono 16 i produttori - di cantine di alto livello provenienti da tutto il territorio nazionale- che a partire dalle 21.30 incontrano i partecipanti al God Save the Wine facendo degustare le loro etichette.
Ecco chi sono: Altemasi Cavit, Caiarossa, CantinaPieve Vecchia, Cantine Settesoli, Casavyc,Castello Banfi, Champagne Nicolas Feuillatte,Chiarli, Il Moro di San Giovanni, Kettmeier, Le Bertille, Principe Pallavicini, Righi, San Felice, Tenute Silvio Nardi,Terre a Mano Bacchereto.

La serata all’Eliseo è anche l’occasione per presentare al pubblico della capitale i quattro punti del “manifesto del bere di qualità ai tempi di oggi” , nato dall’esperienza del primo biennio di God Save the Wine , che ripercorrono lo spirito e i principi emersi , ispirati dal confronto col pubblico e dal dialogo in rete:

• G come Gusto: pensa a ogni bicchiere come fosse il primo vino della tua vita l'ultimo calice della serata. GSTW non è un amore occasionale, non è una botta e via, è sentirsi parte di qualcosa di più grande che è al contempo parte di noi. Se ami qualcuno lo torni a cercare.

• S come Semplicità: il vino è istinto e passione, non ha bisogno di guru e sacerdoti, persone insomma che ti dicano cosa devi bere e cosa deve piacerti per forza

• T come Tre parole: impara a descrivere ciò che senti perché sarà ciò che ricorderai. I professori al liceo dicevano “Rem tene verba sequentur” quando non riuscivamo a rispondere ad una domanda in maniera semplice e immediata. Anche per il vino non servono più di tre parole per descrivere il profumo di un vino o il suo gusto.

• W come WWW, la rete: il vino è uva, terra e uomini, e oltre il momento vive in rete dove prende nuove forme in foto e video da condividere. Tendenza del mondo food soprattutto ma diffusissima anche per il vino, si beve si fotografa se ne discute con gli amici su twitter o su facebook.

"God Save The Wine è diventato in pochi anni una case history di successo nell’ambito delle manifestazioni legate al vino perchè è riuscito a proporre una nuova strada della comunicazione che nasce dal rapportarsi in modo informale tra appassionati e produttori, senza troppi sofismi autoreferenziali e soprattutto con una grande voglia di condividere emozioni e idee, creando una sorta di social network del vino sospeso tra reale e virtuale."commentano gli organizzatori.
God Save The Wine è una critica in positivo ad un vecchio e polveroso modo di comunicare il vino a favore di una filosofia enologica che invece parte dal basso, da chi il vino lo vuole conoscere, semplicemente frequentandolo.

Inizio evento ore 21 - costo 20 euro – tutti gli assaggi e gran buffet


Per informazioni:
E-mail: info@firenzespettacolo.it
Tel: 06 4882114 - 06 4887222
Tel:. +39.339.8434196
E-mail: vp@paolinicomunicazione.it

Letto 2530 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti