Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Azienda Stroppiana: il barolo che contempla la pianura, di Enzo Zappalà

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Vino

Azienda Stroppiana: il barolo che contempla la pianura

di Enzo Zappalà

Questo è il mio articolo numero 100 per TigullioVino. Malgrado, spesso e volentieri, faccia arrabbiare un po' Fil, alla fine la collaborazione è diventata importante e ricca. Sono contento di parlare, in questa speciale occasione, di amici molto cari, che rappresentano veramente la quintessenza dei "maestri di vigna e di vino". Una delle tante splendide realtà di Langa. Una famiglia che cura la vigna come un terzo figlio, tanta passione e tanta fatica. Non solo però. Grandissimi risultati, un barolo “diverso” e un riconoscimento speciale in una guida “veramente” oggettiva. E’ sempre piacevole chiacchierare con Stefania e Dario. I loro caratteri così diversi e così uguali sono uno stimolo in più per gioire dei loro barolo.

Dinamica, agitata, vogliosa di fare mille cose e pronta a lamentarsi perché ne ha fatte solo novecentonovantanove, lei. Apparentemente tranquillo, rassegnato a un lavoro che inspiegabilmente cresce continuamente, lui. Questa potrebbe essere la prima impressione. Poi, però, i caratteri mutano, si trasformano, si ribaltano e infine convergono su un punto chiaro: il lavoro è tanto, noi siamo in due, ma possiamo farcela o almeno ce la mettiamo tutta.

E i risultati, anche se con tanta fatica, arrivano puntuali e limpidissimi. L’onestà che hanno verso loro stessi (non pretendono e non mostrano niente di più di quanto fanno e sono) si trasmette completamente ai loro tre barolo. Grandissimo per lignaggio e sicurezza di esecuzione è il Gabutti Bussia. Si esprime al meglio, con grinta e consapevolezza. Sembra quasi che Dario abbia solo permesso a un nobile vitigno come lui di uscire allo scoperto, senza fare altro che preparargli la strada. Un lavoro semplice e quasi automatico.

Quando però passate al Vigna San Giacomo, vi rendete conto che la modestia di Dario è solo apparenza e nasconde un’opera ben più impegnativa e complessa. Una vigna che guarda la pianura del Tanaro, tenuta a freno dai baluardi delle Alpi Marittime, con il Monviso che fa da attento e discreto regista. Così come fa Dario con la sua vigna affacciata a una pianura, la cui brezza porta con sé i profumi di montagna e la salsedine del mar Ligure, nascosto e vicino. Una vigna irrequieta e cangiante di umore, pronta a subire più caldo o più freddo delle sorelle più famose.

Dario ormai sa come domarla, come coccolarla e come trasformarla in un barolo speciale e unico, senza forzare o frenare la sua diversità. Un barolo che è sempre una sorpresa per chi lo degusta, ma che Dario conosce perfettamente.

Conclude la serie un barolo che, teoricamente, dovrebbe essere un “base”, ma il fatto che porti il nome del figlio Leonardo la dice già lunga. Provatelo e vi stupirà, quasi si ribellasse a essere considerato una “seconda linea” e voglia allinearsi, spesso e volentieri, ai “titolari”.

Ovviamente, tutte queste sono emozioni personali, sicuramente influenzate dall’amicizia che mi lega alla famiglia Stroppiana e alla conoscenza del duro e perfetto lavoro che compiono giorno dopo giorno. Tuttavia, questa volta vi stupirò.

I barolo di Dario hanno passato l’esame di uno “strumento” completamente oggettivo di valutazione! No, non mi saltate alla gola dopo che ho sempre predicato la soggettività sia sensoriale che mentale. Vi spiego tutto in poche parole. Mia moglie Gianna ha subito un’operazione al cervello che, fortunatamente, ha ripristinato perfettamente una situazione che sembrava tragica (aneurisma). Tutto è finito bene e ora è più pimpante di prima.

Un solo ricordo di quei brutti momenti: la perdita completa dell’olfatto. E pensare che era celebre per la sua capacità di sentire odor di tappo a chilometri di distanza. Che peccato! Tuttavia, non è ancora detta l’ultima parola. Potrebbe ancora recuperare, almeno parzialmente, il senso tanto importante per il vino. E, allora, prova continuamente a “sniffare” a fondo erbe aromatiche e -ovviamente- grandi vini. Chissà mai …

Ebbene, giornata dei vini di La Morra, una giornata colma di tanti “tanti”. Grande festa tra tanti amici. Tanti vini magnifici e tanti profumi da provare, tante emozioni. Gianna non demorde e continua a provare senza alcun risultato. Eccoci davanti a Stefania e Dario. “Dai, dammi un Bussia… proviamo ancora una volta…”. Occhi che si spalancano. Qualcosa si sente e non è solo alcol, qualcosa di più. Siamo agli inizi? Forse sì. Chissà mai…

Beh, cari amici, nella sfortuna abbiamo trovato un misuratore di qualità veramente oggettivo. Il Bussia, il solo per adesso, ha superato la prova del profumo! Speriamo che non rimanga isolato e che sia solo il primo di una lunga serie.

Per adesso, nella nostra guida personale, al top vi è il classico, compiaciuto, Gabutti Bussia. Il San Giacomo sta fremendo e così molti altri dei nostri cari “amici” barolo. Questa sì che è una guida vera e implacabile. Mi immagino già i fratelli di Langa mentre stanno facendo di tutto per ampliare al massimo i loro aromi meravigliosi ed entrare in … guida!.


Azienda Agricola Stroppiana di Stroppiana Dario
Fraz. Rivalta San Giacomo 6
12060 La Morra (CN)
Tel. e fax: 0173 509419
Email: info@cantinastroppiana.com
Sito web: http://www.cantinastroppiana.com/

Letto 5503 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Enzo Zappalà

Enzo Zappalà

 Sito web
 e-mail

Astrofisico per 40 anni, ho da sempre coltivato la passione per il vino e per il mondo che lo circonda. Vedo di traverso la seriosità che...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti